Godere, godere, godere e basta…

Nella compulsione non c’è una dimensione trasformativa.

Il compulsivo non ha pulsione: gode, gode, gode, gode e basta. Togliere la compulsione significa aprire delle voragini.

Riccardo Marco Scognamiglio

Rispondi