L’agio omeostatico

“Tenere il paziente nel proprio agio non è evolutivo. L’ agio è un’omeostasi patogena che va rimessa in movimento. È il sintomo che si congela nella pulsione di morte. Come quando si smette di fare sport e ricominciare risulta doloroso, perchè significa rompere l’inerzia in cui ci si è cullati.”

Riccardo Marco Scognamiglio, 2018


Scopri le potenzialità della Psicologia Psicosomatica per il benessere  individuale e delle relazioni, presso le sedi di Milano, Bergamo, Gallarate, Senago e Monza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...