search chat play-circle-outline angle-down angle-right angle-left icon-menu

31 Maggio 2016 | Riccardo Marco Scognamiglio presso Ordine degli Psicologi della Lombardia

Come può lo psicologo “dialogare” sia con le parole, sia con il corpo malato del paziente? Deve farsi portatore di una funzione psicologica che si sottrae alla scissione cartesiana delle due res per interagire con il “chi” della persona. Un “chi” che è anche corpo, fatto di muscoli, ossa, articolazioni, organi e sistemi funzionali, allo stesso tempo abitato da una soggettività unica.

Nella sua ultima pubblicazione Riccardo Marco Scognamiglio torna a riflettere sull’esigenza terapeutica di integrare i codici della parola con i codici del corpo, mostrando operativamente come il corpo possa essere accolto e ascoltato all’interno del setting psicologico.

All’interno del Progetto Presentazione Libri il 31 Maggio, presso la Casa della Psicologia, Marta Vigorelli, Giuseppe Craparo, Davide Baventore discuteranno del libro “Psicologia psicosomatica. L’atto psicologico tra codici del corpo e codici della parola” di Riccardo Marco Scognamiglio .

Vai all’evento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: