Il corpo ci appartiene?

Fenomenologia della percezione

“Ma se in ogni momento il corpo esprime le modalità dell’esistenza, vedremo che non le esprime nello stesso modo in cui i galloni significano il grado o in cui un numero designa una casa: qui il segno non indica solo il suo significato, ma è abitato da quest’ultimo, in un certo qual modo è ciò che esso stesso significa, così come un ritratto è la quasi presenza di Piero assente o come nella magia le figure di cera sono ciò che rappresentano.”

Maurice Merleau-Ponty,  1945, ed. italiana  Bompiani 2003 trad. Andrea Bonomi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...