Una mente diversa in un corpo differente…

La clinica odierna impone di confrontarsi sempre in maggior misura con soggetti extraeuropei, caraibici o africani e questo offre la possibilità di “toccare con mano” che c’è una mente diversa in un corpo differente.

La struttura della mente infatti non è la medesima in tutto il mondo, avendo a che fare con individui extraeuropei per esempio, è possibile confrontarsi con modelli culturali molto differenti da quelli occidentali, in cui i codici cartesiani non fanno presa anzi, non sono nemmeno concepiti in quanto non esistono distinzioni tra le due “res” (cogitans-extensa). La transculturalità è oggi obbligata dalla globalizzazione e ciò rappresenta una grande opportunità di studio e messa in discussione dal punto di vista epistemologico del campo corpo-mente.

(Riccardo Marco Scognamiglio)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...